TASSA DI SOGGIORNO

Il Comune di Albenga ha introdotto per i non residenti la nuova tassa di soggiorno.

Tassa di soggiorno: anche l’agricampeggio è tenuto ad applicarla, qui di seguito estratto della delibera.

Il Comune di Albenga con deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 21.03.2018 ha istituito l’imposta di soggiorno e approvato il relativo regolamento. Le tariffe da applicare sono state adottate con deliberazione della Giunta Comunale n. 99 del 22.03.2018.

Per l’anno 2018 l’imposta sarà applicata limitatamente alle mensilità di Luglio ed Agosto.

Chi è soggetto all’imposta e quanto deve pagare.

Soggetti passivi sono coloro che non risiedono nel Comune di Albenga e pernottano nelle strutture turistico ricettive che hanno sede nel territorio comunale, come individuate e definite dalla legge Regione Liguria n. 32 del 12/11/2014 e ss.mm.ii., anche se gestite in forma non imprenditoriale, compresi gli appartamenti ammobiliati ad uso turistico, gli agriturismo e le aree di sosta.

L’imposta è determinata per persona e per numero di pernottamenti, fino ad un massimo di 5 pernottamenti consecutivi nella medesima struttura ricettiva. Se i pernottamenti consecutivi sono più di 5, dal 6° in avanti non è dovuta l’imposta di soggiorno. Se la consecutività si interrompe, il conteggio ricomincia per i successivi pernottamenti.

Sono esenti dal pagamento i minori che nel giorno di inizio del soggiorno non abbiano ancora compiuto i dodici anni di età.

La nuova tassa servirà per l’organizzazione di eventi e altre attività rivolte ai turisti che verranno a trovare la nostra splendida regione. Sarà applicata per l’anno 2018 dal 1 luglio al 31 agosto.